Aggiornamento settimanale

Renzi e l'avvertimento Letta: "Ha usato la nostra pazienza ora usi le nostre idee"

E’ stato l’ultimo appuntamento prima delle primarie dell’otto dicembre. Oggi, domenica 24 novembre, si è svolta la Convenzione del Partito democratico che è servita a fare il punto sulle votazioni nei circoli. Primo Matteo Renzi con il 4%% dei voti, secondo Matteo Cuperl.... More »

Sallusti a Napolitano: "Fu una porcata" Travaglio: "Fece un favore al Cav"

Il protagonista assoluto delle prime pagine di oggi è Giorgio Napolitano con le rivelazioni sui contatti  avviati nel 2011 con Mario Monti mesi prima della caduta di Silvio Berlusconi. Il Corriere della sera, che ieri ha pubblicato lo scoop, oggi titola con le reazioni: “Napolit.... More »

Angelino si ritrova già al verde: alle Europee 1,5 milioni

Nella migliore delle ipotesi il Nuovo centrodestra (Ncd) di Angelino Alfano potrà contare al massimo su un milione e mezzo di euro con cui affrontare la campagna elettorale per le Europee  e le prossime amministrative. Fondi che in parte dovrebbero arrivare dall’autofinanziamento (se.... More »

Berlusconi, pronto per la campagna elettorale :"Siamo in tanti, io sono in campo"

Silvio Berlusconi ha una certezza: "Si voterà presto". Il Cav è sicuro della debolezza del "governino" di Letta e allora serra i ranghi, raduna le truppe di Forza Italia e prova la sclata per il voto. Silvio fa forza su un punto: è lui il leader del centrodestra e nonostante la decade.... More »

Sondaggi, la Lega Nord cresce grazie alle prostitute

I sondaggi sorridono alla Lega di Matteo Salvini, che secondo alcune rilevazioni tocca il 5,5%. I padani sono tornati a occupare le piazze del Nord: 1.379 gazebo che da ieri e fino a stasera raccoglieranno firme per alcuni referendum, tra cui l’abolizione delle prefetture, della riforma Fo.... More »

I 4 senatori a vita agitano Berlusconi: "Faccio cadere tutto"

Silvio Berlusconi fa il “falco”. Dopo la nomina di Rubbia, Cattaneo, Abbado e Piano a senatore a vita, il Cav teme un ribaltone. Il Pdl è sul piede di guerra. I “nominati” da Napolitano non convincono, soprattutto per il curriculum anti-Cav che si portano dietro. Così Berlusconi prova a prendere in contropiede Letta e lo mette in guardia da qualunque progetto politico che escluda il Pdl e il suo leader dai giochi.”Se cado io, cade Letta” –  All’orizzonte c’è il voto della giunta sulla decadenza da senatore così Silvio avverte: “Sarebbe disdicevole se il governo cadesse ma naturalmente non siamo disponibili a mandare avanti un governo se la sinistra dovesse intervenire su di me, sul leader del Pdl, impedendogli di fare politica”, ha affermato il Cav in collegamento con in collegamento con Bassano del Grappa dove è riunita una rappresentanza dell’Esercito si Silvio. “Pacificazione solo a parole” – Poi il Cav invoca ancora quella “pacificazione” promessa dal Colle e dalla sinistra, ma che nei fatti non c’è mai stata: “Abbiamo fatto le larghe intese, di pacificazione per vedere se si potesse mettere fine alla guerra civile, quella guerra fredda partita dopo il ’48 invece avete visto quello che e’ successo siamo ancora in mezzo al guado. Ora si ripete ancora la stessa situazione, perchè attraverso delle misure giudiziarie che nulla hanno a che vedere con la democrazia, si cerca di togliere di mezzo il sottoscritto che per vent’anni è stato considerato ed è ancora considerato un ostacolo insormontabile dalla sinistra per tenere il potere”. Letta “molla” il Cav – Ma Enrico Letta, dalla festa del Pd di Genova abbandona il Cav al suo destino: “Non ci sono margini di trattativa sulla decadenza da senatore per Silvio Berlusconi. La questione è molto semplice: non credo ci siano molti margini, la separazione tra il piano politico e giudiziario è necessario”, ha detto il premier aggiungendo: “Se il governo si mettesse ad occuparsi di altre questioni non farebbe il suo dovere” (I.S.)

Continue Reading

I 4 senatori a vita agitano Berlusconi: "Faccio cadere tutto"